Menu
Italia / Puglia

Puglia on the road

Negli ultimi anni la Puglia è diventata una delle mete on the road più ricercate ed esclusive ma non è sempre stato così: infatti non avevamo mai preso in considerazione questa regione prima di intravederne le bellezze nel sito di una delle blogger più brave e famose d’Italia: Manuela Vitulli. Grazie ai suoi racconti e la sua valorizzazione del territorio ce ne siamo innamorati e speriamo di trasmettere anche a voi l’amore per questa terra così variegata.

Puglia on the road: itinerario di 13 giorni

Giorno 1: Vieste

La prima tappa del nostro on the road della Puglia è stata la città di Vieste, la perla del Gargano.  Una città romantica famosa sopratutto per due luoghi simbolo: la scalinata dell’amore, sui cui scalini è scritto il testo di una canzone di Max Pezzali e  un monolite, lo scoglio di Pizzomunno, entrambi legati alla leggenda di due sfortunati amanti: Cristalda e Pizzomunno. La mattinata l’abbiamo trascorsa nel suo centro storico ricco di stradine intrecciate e case bianche. Nel pomeriggio siamo andati a fare un tour in barca con Desiree alla scoperta delle numerose grotte marine che caratterizzano la costa da Vieste a Mattinata.   

  • Tour di 3 ore condiviso 25 euro
  • Tour privato con skipper 170 euro

 

 ll mare in questo tratto lungo e profondo di costa è di un azzurro accecante e l’acqua così limpida da riuscire a vederne il fondale anche nei giorni di mare mosso, indescrivibile.

Vi consigliamo di godervi il tramonto dalla spiaggia di Pizzomunno.

vieste puglia on the road

 

lo scoglio di Pizzomunno

 

Dove mangiare a Vieste

Qui si mangia dell’ottimo pesce, abbiamo assaggiato i tipici troccoli a “La Taverna del Faro” e li abbiamo trovati buonissimi. Per pranzo potete fermarvi in uno dei tanti forni per una focaccia oppure per un panino di mare.

Dove dormire a Vieste

Possiamo suggerire di alloggiare in appartamenti e b&B vista mare come al “Cuore di Vieste” oppure al “B&B Marina Piccola”

Giorno 2: Castel del Monte

Il secondo giorno non potevamo non visitare uno dei luoghi che ha reso famosa la Puglia in tutto il mondo: Castel del Monte. Immaginatevi un castello imponente di pietra calcarea con 5 torri alte 24 metri che si staglia nel bel mezzo del nulla. Impressionante. Il celebre castello voluto da Federico II si trova in provincia di Andria a 2h da Vieste. Vicino al castello è presente un parcheggio a pagamento e un ristorante. Vi consigliamo di prenotare la visita in anticipo, il biglietto costa 7€, per evitare di rimanere esclusi.

castel del monte puglia on the road

Dopo la visita ci siamo diretti a Trani, la seconda tappa di questo
on the road della Puglia.

Dove dormire a Trani

 Durante il nostro soggiorno a Trani abbiamo alloggiato a “Le stanze di Corteinfiore”, una struttura bellissima in pieno centro storico a due passi da tutti i punti di interesse.

Dove mangiare a Trani

Nella zona del porticciolo sono presenti numerosi locali vista mare, noi
consigliamo di provare uno dei panini di mare di  Paninart , un’ottima soluzione sia per chi voglia provare lo street food sia per chi voglia concedersi un pranzo/cena di pesce.

Giorno 3: Trani e Bari

cattedrale trani puglia on the road

La mattina del terzo giorno l’abbiamo passata alla scoperta di Trani che si è rivelata una sorpresa inaspettata: con la sua cattedrale in pietra di Trani affacciata sul mare, il castello Svevo e il suo porticciolo pieno di locali, Trani ci ha stregati. Ma è di notte che sprigiona tutto il suo fascino, i faretti che illuminano la facciata del duomo esaltano il biancore della pietra utilizzata per costruire tutto il centro storico. Sembra uscito direttamente dalla fiaba de “La Sirenetta”.

trani puglia on the road

Nel pomeriggio abbiamo raggiunto la terza tappa: Bari. Qui abbiamo trascorso il resto della giornata e il mattino seguente passeggiando per i suoi vicoli alla scoperta delle sue meraviglie. Una tappa imperdibile è il vicolo delle orecchiette, una stradina in cui le anziane del posto lavorano ancora a mano la pasta vendendola direttamente in strada. Siamo rimasti colpiti da questa pittoresca via dove ancora si respira l’anima vera della tradizione.

orecchiette bari puglia

Dove mangiare a Bari

A Bari, essendo il capoluogo di regione, c’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda il cibo!

Vi sentiamo di consigliarvi 3 posticini:

  • “Le Uascezze”, ristorante tipico in un ambiente casereccio
  • “Le Arpie”, una rinomata osteria in un ambiente dalle volte a pietra e infine
  • “Tiella”, un ristorante vicino al lungomare che offre di tutto: dai piatti della tradizione ai panzerotti, che qui abbiamo assaggiato, tra i più buoni della città.

Dove dormire a Bari

Abbiamo alloggiato presso “La Corte del Borgo Antico” un appartamento economico a pochi metri dal centro storico.

Giorno 4: Polignano a Mare

Salutata Bari abbiamo proseguito la nostra discesa verso Sud facendo tappa in uno dei posti più famosi di tutta la Puglia: Polignano a Mare. Con i suoi caratteristici violetti stretti e bianchi, i suoi punti panoramici e la suggestiva spiaggia Lama Monachile questa località vi farà innamorare. Le sue stanze d’hotel a picco sul mare e le sue grotte sono indimenticabili. Nel tardo pomeriggio siamo giunti a Monopoli la quinta tappa di questo folle on the road Pugliese.

Dove mangiare a Polignano

Per pranzo ci siamo fermati alla pizzeria “Il Quadrifoglio”  dove abbiamo assaggiato una delle pizze più buone mai provate!

Dove dormire a Monopoli

Abbiamo optato per un comodo appartamento  a due passi dal centro di Monopoli, Virginia B&B.

Giorno 5: Monopoli e Alberobello

porticciolo monopoli puglia on the road

L’antico porticciolo di Monopoli

La mattina del quinto abbiamo visitato il centro storico di Monopoli, la sua stupenda cattedrale barocca, dalla facciata barocca piuttosto modesta ma interni d’oro e pilastri marmorei, il castello di Carlo V e il suo pittoresco porticciolo vi lasceranno senza parole. A ridosso delle mura cinquecentesche si trova cala Porta vecchia, la spiaggia cittadina, con un’acqua così limpida da non credere di trovarsi a due passi del porticciolo! L’abbiamo adorata, pulita, piena di fiori e illuminata a giorno di notte è stata decisamente la città che abbiamo preferito durante il nostro on the road pugliese. 

Dopo pranzo siamo risaliti in macchina alla volta di Alberobello dove abbiamo trascorso la notte e metà del giorno seguente. Appena arrivati nella patria dei trulli siamo andati a esplorare i due Rioni più famosi: Aia Piccola ( il più antico) e Rione Monti. E’ stato stranissimo vedere finalmente con i nostri occhi queste bizzarre costruzioni risalenti al 1400! Per concludere la giornata ci siamo goduti uno splendido tramonto dal Belvedere Terrazza Santa Lucia.

trulli alberobello puglia on the road

Dove dormire ad Albrobello

 Se passate da Alberobello non potrete non provare l’esperienza di
dormire in un tipico trullo pugliese. Noi abbiamo dormito presso “Trulli e Puglia Resort” ma vi consigliamo anche Romatic Trulli.

Giorno 6: la Valle d'Itria

locorotondo puglia on the road

Il sesto giorno lo abbiamo dedicato interamente alla scoperta delle città più importanti della Valle d’Itria: Locorotondo, Cisternino e Ostuni. Nonostante tutte e tre siano accomunate da intricate stradine bianche che si snodano per il centro tra palazzi, chiese barocche e scorci mozzafiato la più caratteristica è Locorotondo: il centro storico è costituito da strade concentriche e da bianche case a schiera, le cummerse.

locorotondo puglia

una tipica cummersa a Locorotondo

Dove dormire ad Ostuni

 Noi abbiamo pernottato alla “Casetta dello scrittore” un appartamentino low budget romantico a pochi metri dal centro storico.

Giorno 7: Salento

lecce puglia Finalmente il settimo giorno di viaggio siamo giunti nel Salento dove abbiamo trascorso i restanti giorni del nostro on the road della Puglia. L’ ottava tappa del nostro tour de force è stata Lecce, la capitale del Barocco italiano dove abbiamo trascorso due giorni.

Dove dormire a Lecce

 In questa splendida città abbiamo alloggiato al “Dei due portoni Suite
Storica” un bellissimo e spazioso appartamento adiacente alla Basilica di Santa Croce.

Giorno 8: Lecce

L’ottavo giorno lo abbiamo speso alla scoperta di Lecce. C’è un motivo per cui viene chiamata “la Firenze del Sud” e ve ne accorgerete non appena avrete messo piede nel suo centro storico: un tripudio di stile barocco ai suoi massimi livelli in Italia. Un vero tesoro. Vi raccomandiamo l’acquisto del biglietto unico (9€) che vi permetterà di visitare siti religiosi come: Duomo, Basilica di Santa croce, Chiesa di Santa Chiara e il Museo d’Arte Sacra. Imperdibile anche la visita al castello di Carlo V e all’Anfiteatro Romano in piazza Sant’Oronzo.

Giorno 9: Otranto

puglia on the road

La mattina del nono giorno, salutata Lecce, abbiamo ripreso il nostro on the road della Puglia in direzione Otranto. Prima di arrivare a destinazione abbiamo fatto due fermate intermedie alla Grotta della Poesia, un’area archeologica sul mare stupenda, e ai Faraglioni di Sant’Andrea, uno degli spot fotografici più belli. Il costo del biglietto per visitare la Grotta della Poesia è di 3€, ricordatevi che è vietato fare il bagno e fare tuffi! Nel pomeriggio siamo giunti a Otranto il paese
più oriente in Italia famoso per la sua splendida fortezza sul mare.

A essere onesti è il borgo che ci è piaciuto meno di questo on the road nonostante abbia un centro storico caratteristico fatto di viuzze bianche che si intrecciano l’una nell’altra dando vita a un labirinto. Il mare di Otranto invece è sicuramente uno dei più belli di tutta la regione.

Dove dormire ad Otranto

Abbiamo dormito presso il “Palazzo de Mori” una splendida
sistemazione in pieno centro con una terrazza magnifica che da sul porto di Otranto.

Giorno 10: Cava di Bauxite

cava bauxite otranto puglia on the road

Il decimo giorno avremmo dovuto fare una bellissima escursione in barca da Otranto a Torre dell’Orso, purtroppo le condizioni meteo non ce lo hanno permesso. Noi vi consigliamo di non perdervi questa esperienza alla scoperta delle baie e delle spiagge più belle. In alternativa
siamo andati alla Cava di Bauxite a pochi km da Otranto. Immaginatevi i colori vividi di un canyon americano e sarete vicini a carpirne la bellezza! 

Si tratta di una ex cava di bauxite oggi dismessa sul cui fondo si è formato un lago verde smeraldo. Vi sembrerà di essere atterrati su un altro pianeta, una vera meraviglia. Dopo la cava ci siamo concessi un po’ di relax alla spiaggia di Porto Badisco. Nel tardo pomeriggio abbiamo fatto il check-in in una struttura tipica pugliese, cioè la Masseria, a pochi km da Santa Maria di Leuca.

Dove dormire a Santa Maria di Leuca

Non potevamo andare in Puglia senza dormire in una Masseria. Abbiamo scelto di soggiornare due notti presso la Masseria Palane, una struttura incredibile dove relax e ritmi lenti sono le parole d’ordine.

masseria palane puglia

una tipica Masseria

Giorno 11: mare ed entroterra

La mattina del nostro quarto giorno nel Salento è stata dedicata alle principali spiagge della zona: Santa Cesarea Terme, Castro, Cala dell’Acquaviva. Quest’ultima una piscina naturale dal fascino irresistibile.  Sfortunatamente non siamo riusciti a visitare la Grotta della Zinzulusa, una delle grotte più belle di tutta la Puglia. Nel pomeriggio ci siamo spostati nell’entroterra alla scoperta di due borghi barocchi davvero suggestivi: Specchia e Presicce. La sera ci siamo goduti uno splendido tramonto da Punta Melisso, il punto dove Ionio e Adriatico si dividono.

Giorno 12: le spiagge del Salento

Il dodicesimo giorno lo abbiamo dedicato interamente al nostro relax passando tutta la mattina e parte del pomeriggio nelle splendide spiagge di Marina di San Gregorio, di Pescoluse e Torre San Giovanni. In tarda serata siamo arrivati a Nardò l’ultima tappa del nostro on the road della Puglia.

Dove dormire a Nardò

In questa città abbiamo deciso di alloggiare al Relais Il Mignano a pochi
metri dal centro storico e con una terrazza con vista mozzafiato sulla città.

Giorno 13: Nardò

nardò puglia on the road

Il mattino del nostro ultimo giorno in Puglia siamo andati alla scoperta di Nardò, un gioiello barocco che ci ha colpiti molto per le sue bellezze, in particolare il Duomo. Nel pomeriggio prima di salutare questa splendida regione non potevamo non andare in una delle sue spiagge più famose: Punta Prosciutto. Mare cristallino e fondali bianchi vi faranno sembrare nelle migliori spiagge caraibiche. Fatto un ultimo bagno abbiamo ripreso la strada di casa fermandoci durante il tragitto a Matera di cui vi parleremo in un altro articolo.

salento puglia on the road

 

la spiaggia di Punta Prosciutto

Viaggiatori, siamo arrivati alla fine di questo folle on the road della Puglia in cui abbiamo percorso più di 650km dal Gargano al Salento passando per la Valle d’Itria. È stato un viaggio emozionante e faticoso in cui abbiamo assaporato la vita pugliese e visto luoghi così diversi tra loro mano a mano che scendevamo verso sud. Siamo passati dal Gargano, il polmone verde della Puglia all’entroterra brullo e pieno di olivi caratteristico pugliese fino ad arrivare al Salento e alle sue splendide spiagge. Vi consigliamo di fare un on the road della Puglia magari meno frenetico del nostro ma che vi permetterà di vivere veramente la Puglia.

Non esitate a contattarci per qualsiasi dubbio,

Buon viaggio!

Elena&Jacopo

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.