Menu
Italia / Toscana

Isola Santa: un borgo incantato in Garfagnana

In Garfagnana, nascosta dagli alberi di castagno, si trova, bagnata dall’omonimo lago ai piedi delle Alpi Apuane, Isola Santa. Immerso in un’atmosfera da fiaba questo piccolo borgo, sospeso nel tempo, è sicuramente tra i più belli di tutta la Toscana. Perfetto per una gita fuori porta, il periodo migliore in cui visitarlo è senza ombra di dubbio l’autunno, durante il Foliage, quando le foglie dei castagni si tingono di giallo, rosso, marrone, arancione e i riflessi del lago rendono il tutto ancora più magico.

Isola Santa neve

Isola Santa innevata

Isola Santa: Storia

L’incantevole borgo che vediamo oggi, con le sue casette in pietra e i tetti di ardesia ha origini molto antiche. Infatti, sorge sul sito di un antico hospitale risalente al XIII secolo, un luogo di sosta per i viandanti che attraversavano le Alpi Apuane. Anticamente Isola Santa si affacciava lungo le sponde del fiume Turrite Secca.

 Soltanto negli anni ’50 del secolo scorso l’aspetto del borgo venne modificato drasticamente con la creazione di una diga. Parte dell’antico abitato venne sommerso dal lago artificiale compreso l’antico mulino mosceta e il ponte ad arco. Fortunatamente negli anni 2000 il borgo è tornato a nuova vita trasformandosi in un Albergo Diffuso.

Isola Santa lago

i resti che emergono dal lago alle nostre spalle

Isola Santa:cosa Fare

Come dicevamo all’inizio il periodo migliore per visitare questa zona è l’autunno tuttavia, l’ideale sarebbe tornarci in ogni stagione. Il borgo ha ridotte dimensioni quindi la sua visita vi impiegherà al massimo un’ora. Vi consigliamo perdervi tra le sue stradine in pietra e di visitare la Chiesa, sconsacrata, di San Jacopo. 

Isola Santa chiesa di san jacopo

la chiesa sconsacrata di San Jacopo

Per gli amanti del trekking Isola Santa è un ottimo punto di partenza per esplorare le Apuane. Vi segnaliamo nello specifico il sentiero CAI 145 che ricondurrà al Monte Sumbra e al Monte Fiocca oppure il sentiero CAI 9 con partenza dalla diga, che conduce al borgo fantasma di Col di Favilla.

 trekking garfagnana

In alternativa al trekking potrete andare per i boschi circostanti alla ricerca di funghi porcini e castagne, esplorare le numerose grotte della zona come la Grotta del Vento e l’Antro del Corchia o spingervi fino alla meravigliosa Oasi di Campocatino.

Dove dormire

Grazie al progetto Albergo Diffuso è possibile pernottare in una delle tante casette in pietra di Isola Santa. Vi lasciamo il link per prenotare questa esperienza suggestiva.

Isola Santa innevata

Come arrivare a Isola Santa

Raggiungere questo posto non è difficile, con l’auto, da Castelnuovo di Garfagnana, vi basterà seguire le indicazioni per Anni e Seravezza per circa 13 km. In alternativa potrete raggiungere il borgo con il bus utilizzando la linea VAIBUS Q35.

Se aveste voglia di rigenerarvi con il silenzio della natura, Isola Santa è il luogo che fa per voi; ideale durante un on the road slow della Toscana. 

Buon viaggio,

Elena&Jacopo

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.